lunedì 13 febbraio 2017

L'età più bella in ebook - 13febbraio - International Epilepsy Day

Oggi, 13 febbraio, è la Giornata Mondiale per l'#Epilessia.

Come alcuni di voi sanno, da anni combatto un'importante battaglia affinchè i pregiudizi legati a questa patologia siano debellati.
Li combatto nell'unico modo che conosco: facendo sentire la mia voce. Scrivendone. Divulgando.
Oggi, proprio in occasione dell'International Epilepsy Day, Butterfly Edizioni ha deciso di mettere on line "L'età più bella" al prezzo di 0,99.
Affinchè parole di speranza e di forza possano raggiungere il maggior numero di persone possibili.
E' un romanzo, non un saggio.

E' la storia di una adolescente che, improvvisamente, vede la propria vita rivoltarsi come un calzino. All'orizzonte, lo spettro di una malattia senza nome e, a causa delle sue manifestazioni, incute paura e perplessità negli altri e crea il vuoto intorno a lei.

******************
“La realtà è che ci sente normali. Ma non sempre.
La realtà è che spesso va tutto bene. Ma non sempre.
Può essere a causa di una patologia, di una disposizione d’animo, o semplicemente di un malessere passeggero. A te che stai leggendo vorrei dire anche: non c’è nessun fantasma che non venga prima o poi chiamato col proprio nome e quindi sconfitto. Anzi, vorrei dirti che proprio non c’è nessun fantasma. C’è una persona – tu –, e non sei un’unità solitaria nello spazio cosmico. Le persone sono sempre un lieto fine.
Tutti abbiamo il nostro personale Calvario da attraversare.
Uscire e camminare per il purgatorio, credimi, non è facile.
Ma fattibile.
Niente rappresenta davvero un ostacolo insormontabile.
Dopotutto, si può sempre volare. Come un’aquila o come una farfalla.
L’importante è volare.
Sempre”
********************

LINK EBOOK: L'età più bella

********************

Un'ultima considerazione:
in questi anni, svariati quotidiani e riviste si sono occupati de "L'età più bella" e della mia storia.
Tra i tanti, oggi vorrei menzionare la giornalista Lilia Gentili.
Per lei, l'8 febbraio è stata una giornata importante: l'articolo che ha dedicato alla mia vicenda (uscito sul numero 4 di aprile 2016 per Più Sani più Belli) ha vinto un importante riconoscimento, e la premiazione si è tenuta a Villa Borghese, presso la Casa del Cinema.

Il silenzio è ciò che fa più male....
Le parole non possono risolvere un problema, ma costituiscono una mano tesa e un sorriso di incoraggiamento.
Talvolta, è tutto ciò di cui si ha bisogno.




 
COMUNICATO STAMPA LICE
Premio Giornalistico Fondazione Epilessia

Nessun commento:

Posta un commento