mercoledì 24 giugno 2015

"Destino crudele - Storia di un giovane" di Massimiliano Bellezza



"Non so se crescere sia poi così emozionante, talvolta penso l'esatto contrario. Sì, capisci tante cose ma in certi casi soffri anche di più proprio perché le comprendi; sei più indipendente e dovresti diventare più responsabile."

giovedì 18 giugno 2015

Segnalazione "Oltre il velo della realtà" di Patrizia Catenuto



"Le lacrime mi rigarono il volto quando capii che mio padre stava per andare all’aldilà. Non mi era passato mai per la mente che un giorno ci potesse lasciare.
Ascoltando le sue parole, la rabbia che avevo dentro nei confronti di questa terribile malattia lasciava il posto a un altro doloroso vissuto: il senso di colpa.

martedì 16 giugno 2015

Quando Pinketts prende il tuo libro sotto la cravatta...


Tutto inizia al Salone del Libro di Torino di quest'anno, quando un uomo si avvicina allo stand de La Corte Editore e prende in mano uno dei libri esposti.

venerdì 12 giugno 2015

13 giugno 2015: presentazione in Feltrinelli (Varese) de "Il furto dei Munch"


Un sogno che si avvera, un obiettivo che si raggiunge.
Cosa significa, per un esordiente, presentare un libro in Feltrinelli?


Lo ammetto: non lo so ancora. Lo saprò domani sera.
Al momento, vivo un conclave di emozione, ansia, aspettativa e attesa.
Accidit in puncto quod non contigit in anno?
Una cosa del genere.

mercoledì 10 giugno 2015

Segnalazione "Il profumo del Sud" e intervista esclusiva a Linda Bertasi

La Storia per me è respiro, aria che mi entra nei polmoni e mi fa sognare.
Senza storia dove saremmo noi? Ve lo siete mai chiesti?
Noi siamo ‘storia’ e la scriviamo ogni singolo giorno della nostra esistenza.
 Il mio amore per la storia ha radici profonde, non ricordo un momento della mia vita che non fosse strettamente legato alla storia.
A scuola leggevo i libri di storia con fervore,
bevevo dalle pagine e restavo a bocca aperta di fronte alle gesta del passato.
Un romanzo storico o di ambientazione storica
dona quel qualcosa in più che non si trova altrove, almeno per me.
-dall'intervista a Linda Bertasi-

Linda Bertasi è una scrittrice dotata di sensibilità emotiva non comune.
La sua grande ricerca storica e l'immensa propensione che ha nel calarsi in quei "dettagli e particolari"